Home
Nutrizionistica.it | News & Views
Pattern alimentari salutari e rischio di cancro della testa e collo

Pubblicati i dati di uno studio sull'associazione tra stili di vita alimentari e rischio di cancro della testa e collo (HNC, head and neck cancer); si tratta di un tumore che può colpire la bocca, la lingua, le gengive, la faringe, la laringe, il naso, i seni paranasali e le ghiandole salivari. L’organo che viene colpito più frequentemente è la laringe, seguito da cavo orale e faringe. Si tratta di tumori non infrequenti nella popolazione generale; tra i fattori ambientali di rischio vi è un ruolo riconosciuto per l'abuso di alcool, oltre che per l'esposizione ad alcuni virus, come l'EBV (Epstein Barr Virus) e, soprattutto, l'HPV (Human Papilloma Virus). Poco si sa, invece, sui determinanti dietetici che possono conferire rischio o protezione dal rischio.

Leggi tutto...
 
Farmaci anti-obesità basati sul recettore MC4R

La ricerca è molto attiva nell'individuare molecole utili per sviluppare farmaci anti-obesità. L'industria farmaceutica è consapevole che questa nuova classe di farmaci si propone per essere utilizzato da vaste fasce di popolazione mondiale. Gli studi sulla genetica dell'obesità (sia mendeliana che multifattoriale) hanno contribuito a comprendere l'importanza del recettore MC4R nella regolazione del senso di fame e sazietà e più in generale nella regolazione del bilancio energetico e del peso corporeo. Oggi vi sono diversi gruppi che studiano intensamente le molecole agoniste di MC4R come nuovi candidati per lo sviluppo di farmaci anti-obesità.

Leggi tutto...
 
Probiotici e steatosi epatica

Per lungo tempo considerata una condizione benigna la steatosi epatica rappresenta oggi un problema sanitario emergente: è presente nel 10-25% della popolazione generale, prevalenza che arriva poi fino al 50-90% dei soggetti obesi; è di frequente riscontro anche nell'obesità infantile. Viene spesso scoperta come reperto ecografico occasionale durante un'eco-addome, ma in realtà molti casi sono associati ad altri dismetabolismi (ipertrigliceridemia, ipercolesterolemia, ipertensione arteriosa), configurando il quadro della cosiddetta "sindrome metabolica". Secondo alcuni autori la steatosi epatica non alcolica (NAFLD, non alcoholic fatty liver disease) non è altro che la manifestazione epatica della sindrome metabolica.

Leggi tutto...
 
<< Inizio < Prec. 1 2 3 4 5 6 7 8 9 Succ. > Fine >>

Pagina 4 di 9