Home
Nutrizionistica.it | News & Views
L'aderenza a pattern alimentari salutari nel periodo pre-gestazionale è associata ad una riduzione del rischio di sviluppare diabete gestazionale.

Diversi studi hanno già dimostrato un'associazione inversa tra l'insorgenza del diabete di tipo 2 e l'aderenza ad uno dei pattern alimentari come il pattern aMED (alternate Mediterranean), il DASH (Dietary approaches to stop hypertension) o il pattern aHEI (Healtly eating index).  Tuttavia ad oggi non è noto se l'aderenza ad uno di questi pattern dietetici prima della gravidanza si associa ad un diminuzione del rischio di sviluppare diabete gestazionale (GDM).

Leggi tutto...
 
Alimenti biologici e convenzionali: revisione sistematica della letteratura sul contenuto in nutrienti, pesticidi, batteri resistenti agli antibiotici
Mercoledì 31 Ottobre 2012 12:18

I ricercatori della Stanford University hanno condotto una revisione sistematica della letteratura scientifica per determinare se gli alimenti biologici sono più sicuri e più sani rispetto a quelli convenzionali. Complessivamente, non ci sono ad oggi dati sufficienti per attribuire al consumo di alimenti biologici ruoli benefici per la salute. Il consumo di cibi bio riduce tuttavia l'esposizione ai pesticidi contaminanti; infine il consumo di carne biologiche di maiale e di pollo può ridurre l'esposizione a batteri resistenti agli antibiotici.

Leggi tutto...
 
Il rapporto inverso tra BMI e vitamina D circolante: è possibile individuare un nesso di causa-effetto?

Dati epidemiologici indicano che l'incidenza dell'obesità e quella del deficit di vitamina D seguono andamenti sovrapponibili nelle popolazioni occidentali. In particolare, il deficit di vitamina D sta suscitando notevole interesse sulla base delle recenti osservazioni secondo cui soggetti con bassi livelli circolanti di vitamina D risultano maggiormente esposti a sviluppare malattie cardiovascolari, ipertensione, diabete, cancro e malattie autoimmuni (come l'artrite reumatoide). Trattandosi di patologie secondarie anche all'obesità non è inopportuno postulare che l'associazione tra vitamina D e patologie possa essere in qualche modo mediata dall'obesità, la quale potrebbe essere la causa o la conseguenza del deficit di vitamina D. Verranno qui analizzati i dati di letteratura scientifica che hanno analizzato il legame tra obesità e deficit di vitamina D.

Leggi tutto...
 
<< Inizio < Prec. 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 Succ. > Fine >>

Pagina 7 di 10